Tappa 15: Zara

Salutiamo Korcula al mattino di buon ora, risaliamo Peljesac e percorriamo la strada più veloce per Zara che prevede un breve sconfinamento in Bosnia. Qui scopriamo uno dei famosi locali a bordo strada dove cucinano carne buonissima, la Kanoba Adria. Nonostante siamo pieni da scoppiare Luca ordina la palacinca col gelato per dessert… troppo spesso durante questa vacanza l’abbiamo glissata perché arrivati a fine portata trooooppo sazi!

A Zara troviamo un camping ben ombreggiato ma decisamente sporco e costoso (camping Borik), con bagni salubremente dotati di antichissimi tetti in eternit . La spiaggia ed il mare qui fanno pena, assolutamente da evitare.

Zara è una tappa di avvicinamento a casa visto che le ferie sono agli sgoccioli. L’abbiamo scelta a caso e per fortuna devo dire che merita moltissimo, con Dubrovnik è certamente la città più significativa che abbiamo incontrato in questo viaggio. Ha l’aspetto di una vecchia signora elegante, dentro le mura sono presenti negozi e locali molto chiccosi e in strada si può cenare economicamente con dell’ottimo cibo al volo.

Siamo tantissimi turisti, forse dopo Budva è il posto più gremito che incontriamo, però l’atmosfera rispetto alla caotica città montenegrina è completamente diversa e decisamente più rilassata. Zara è la sede della più antica università Jugoslava (1396) e credo che la facoltà di arte sia decisamente vivace viste le opere esposte lungo le strade dai molti artisti.. comprerei tanti di quei dipinti.. così originali e incisivi!

E proprio a Zara troviamo quello che diventerà il ricordo più bello che mi porterò dentro (e nel computer, grazie ad un comodissimo video:-P): l’Organo marino (Morske orgulje). Un’installazione a cielo aperto sulla banchina che consente alle onde del mare, infrangendosi sulle canne dell’organo, di produrre dei suoni sempre diversi e melodiosi. È il mare che suona, magia…

Figlio del medesimo architetto, Nikola Basic, è anche il Saluto al Sole, un cerchio di vetro di 22 metri incastrato nella pavimentazione che accumula energia solare durante il giorno per poi illuminarsi dopo il tramonto in armonia con i suoni dell’organo marino ed azionato proprio da quest’ultimo.

Pranzo Kanoba Adria: 27 euro in due per due piattoni e dolce. Autostrada fino a Zara: 12,57 euro. Camping Borik: 224,50 kn in due a notte (30 euro).

Orebic – Zara: 300km

 

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*