Tappa 1: Conegliano – Skradin

Tappa 1: Conegliano – Skradin: 567 km.

 

Si tratta di una giornata di avvicinamento e la partenza è veramente da bollino

nerissimo. A Latisana siamo già incolonnati, i notiziari e Stefano (fratello di Luca,

partito qualche ora prima di noi) ci informano di code poco simpatiche in direzione di

Trieste. Luca Tomtom decide di optare per l’allungatoia che prevede di passare per

Gorizia e attraversare la Slovenia in autostrada. Saranno 20-30 km in più ma ci

permettono di trovare traffico scorrevole… fino a poco dopo Rijeka. Dobbiamo

rassegnarci, siamo incappati in una vera migrazione dove i popoli dell’Italia

settentrionale, della Germania, della Francia, dell’Olanda e dei Balcani hanno deciso

di infagottare le loro cose di primaria necessità (pinne, maschere, palloni, ecc…) e

stiparle in auto per raggiungere le coste dalmate. Io sono talmente concentrata nel

pensare ad una valida alternativa stradale che…. quasi quasi… mi addormento

zzZZZZZzzz 😛 .

In 8 ore raggiungiamo il campeggio Autocamp Skoric situato su un’altura sopra

Skradin città, punto di partenza per la gita al parco naturale del giorno successivo.

Siccome è già tardi ci facciamo un giro con il kayak nella foce del Krka. Refrigerante

ma l’acqua non è certo pulita, inquinata tutti i giorni da un continuo andirivieni di

battelli a motore.

Vignetta autostrada slovena: 15 euro (solo settimanale). Autostrada: 17,83 euro.

Autocamp Skoric: 158 Kn (21 euro) in due per una notte. Cena al Dalmatino in centro

a Skradin: 25 euro in due.

 

 

Invia commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


*